A seguito dell’ultimo episodio di violenza verificatosi domenica scorsa in un incontro del Campionato di Promozione del Lazio nei confronti del Direttore di Gara Riccardo Bernardini,  e considerato il perpetuarsi di simili atti nel corso delle ultime settimane, il Presidente dell’AIA, Nicchi, ha stabilito che non verranno inviati arbitri in tutte le gare dei Campionati Dilettanti e Giovanili del Lazio previste per il prossimo fine settimana.

Tale decisione è stata sostenuta anche dal CR Lazio che in data odierna, con il CU n. 145, ha deliberato la sospensione dell’attività sportiva di ogni categoria, ivi compresa quindi quella delle scuole calcio, fino a tutto il 18 novembre.

La Società Atletico Acilia, nel prendere atto di quanto sopra ed esprimendo massima solidarietà a Riccardo Bernardini, condanna decisamente ogni episodio di violenza fisica o verbale che venga perpetrata nei confronti degli arbitri ma anche di qualsivoglia altro attore dello spettacolo calcistico, siano essi tesserati (giocatori, dirigenti, ecc) ma anche semplici spettatori.

La Società Atletico Acilia è fermamente convinta che valori fondamentali quali il rispetto verso il prossimo e l’educazione debbano essere considerati assolutamente prioritari in chi pratica ed insegna sport, come testimoniato dal Premio Disciplina assegnato alla propria compagine 2004 nel corso della passata stagione sportiva.

Il Centro Sportivo Atletico Acilia resterà chiuso nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 novembre.

Di seguito i link ai comunicati AIA e CR Lazio:

Comunicato AIA

CU n. 145 LND CR Lazio

 

AIA e CR Lazio: sospese tutte le attività calcistiche nel Lazio